giovedì 1 gennaio 2009

Il delitto del diritto



Il presidente della nostra regione, Vendola, ultimamente sta dilettandosi ad inviare lettere alle famiglie su temi sociali decisamente importanti. Dopo la differenziata è toccato all'acqua (clicca immagini sopra); e come per la differenziata, esprime idee decisamente condivisibili per poi cadere in frasi tristissime e ambigue. Al terz'ultimo paragrafo dice:
L'acqua [...] è uno dei diritti fondamentali di ogni uomo e di ogni donna [...] ma se non ci adoperiamo per la tutela,l'uso responsabile e il risparmio di questa risorsa e non rivediamo i nostri stili di consumo, corriamo il rischio di privare le future generazioni del diritto all'acqua.
"corriamo il rischio di privare le future generazioni del diritto all'acqua"... Non è vero! Quello che rischieremmo nel peggiore dei casi è una carenza totale di acqua a causa dell'inquinamento, non la privazione del diritto all'acqua. Questo è un diritto innato, che l'uomo deve sempre avere, dalla sua nascita alla sua estinzione, indipendentemente dalla disponibilità di acqua!

La mancanza di acqua e la mancanza del diritto all'acqua sono due concetti ben diversi; e il secondo, guarda caso:
1) è indispensabile per la mercificazione di un bene vitale
2) ed è lo stesso che il signor Vendola chiama in causa.

E' una coincidenza che si sia espresso in termini tali?

Probabilmente sarò paranoico, ma in queste parole scorgo una linea logica spaventosa:
se [...] non rivediamo i nostri stili di consumo, corriamo il rischio di privare le future generazioni del diritto all'acqua.
Ora, presupponendo che non rivedremo i nostri stili di consumo, il diritto all'acqua cadrebbe nell'oblio e il via libera alla privatizzazione spietata non troverebbe ostacoli.
Ma state tranquilli, sono solo elucubrazioni di un pazzo.

Buon 2009!

2 commenti:

raf degan ha detto...

il problema grosso è che con questa storia del diritto all'acqua vogliono giustificare la realizzazione di dissalatori grossissimi disseminati per la puglia.
ricordate piu' spendono e piu' ci guadagnano.
a questo punto voglio anche in dissalatore ad altamura!!!

mic.lop ha detto...

ebbravo il nostronichi! bisogna che dall'UE non arrivino più fondim PORCA CICERCHIA! Hanno speso 2,7 milioni di euro per questa campagna!!! AAAAAAAHH! 2,7 milioni per ridurre i consumi domestici che sono neanche il 30%. Industria e agricoltura sprecano più del 70%: è lì che bisogna intervenire, o no? Maledetti!
Che venga un freddo al culo a tutti questi falsi amanti della Terra!